EVENTO-PILATI.png

28 Aprile 2022

Dog Massage Academy e Officina Veterinaria Olistica – Dott. Filippo Pilati, sono liete di invitarti a questo seminario formativo dedicato all’analisi delle principali patologie ortopediche del cane, con particolare attenzione alla DISPLASIA.

Durante la giornata infatti verranno presi in considerazione diversi aspetti in merito al mondo dell’Ortopedia Veterinaria odierno, spiegando, in modo semplice e fruibile per chiunque, le metodologie diagnostiche e gli approcci terapeutici convenzionali e soprattutto NON convenzionali.

Verrà posta particolare attenzione alle discipline complementari ed alternative applicabili in questo campo quali, ad esempio: Omotossicologia, Ozonoterapia, Osteopatia, Massaggio e molte altre…

L’evento si svolgerà in presenza, all’interno della Clinica Veterinaria del Dott. Pilati, ma per chi non potesse presenziare fisicamente diamo la possibilità di seguire la giornata online in collegamento Zoom.

Di seguito tutte le info utili:

DATA E ORA:
DOMENICA 22 MAGGIO 2022
dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00

LUOGO:
Officina Veterinaria Olistica
Via Don Giovanni Fornasini, 43/A-B 40128 Bologna

RELATORI:
Dott. Filippo Pilati (Medico Veterinario Spec. in Ortopedia, Omotossicologia e Terapie Non Convenzionali)
Giada Marroffino (Spec. in Osteopatia Animale, Massaggi per Cani e Docente Dog Massage Academy)

ISCRIZIONE:
Evento formativo aperto a tutti, con rilascio di attestato di partecipazione.
Iscrizione obbligatoria e pagamento anticipato entro e non oltre il 8/05/2022. Posti limitati.

PER PARTECIPARE:
L’accesso all’evento sia in presenza che online ha un costo di 87€
Scrivi a info@dogmassageacademy.com per effettuare l’iscrizione e ricevere info riguardo le modalità di pagamento.


6 Agosto 2020

A fine agosto 2019, visito per la prima volta un Lagotto paralizzato, fino a quel momento sottoposto a una terapia convenzionale a base di cortisone prima e fans poi. Tale terapia non sortisce alcun effetto, in quanto l’animale continua ad avere il treno posteriore paralizzato e deve essere svuotato manualmente sia di urine sia di feci. Avviata una terapia omotossicologica di emergenza, l’animale risponde in modo immediato, riprendendo la propria deambulazione, la minzione e la defecazione spontanea.

A tre giorni dalla presente terapia, l’animale ricade nella sintomatologia iniziale. Per questo motivo propongo alla cliente un esame diagnostico avanzato che possa permettere nella medesima sede di poter intervenire con l’ozonoterapia, senza prolungare oltremodo l’anestesia (TAC). La TAC mostra due ernie, cinque fratture di corpi vertebrali, interessati da spondilartrosi e inoltre due metastasi, probabilmente di un precedente carcinoma mammario, operato dal veterinario che seguiva l’animale due anni prima. Un quadro simile avrebbe portato qualsiasi veterinario a proporre l’eutanasia.
Nel giro di cinquanta giorni, l’ozonoterapia paravertebrale TAC guidata in sinergia con una terapia omotossicologica per le tre patologie e l’idroterapia hanno portato a un ripristino completo della funzione deambulatoria, della defecazione e della minzione. A due mesi dalla TAC, la cliente decide di sospendere tutte le terapie. Il cane continua comunque a migliorare e, a un anno di distanza, corre senza alcuna difficoltà, nonostante i 12 anni di età.
coniglio.jpg

5 Luglio 2018

La salute del vostro coniglietto potrebbe essere a rischio nonostante sia regolarmente vaccinato.

Fino a poco tempo fa i nostri coniglietti venivano regolarmente vaccinati contro due malattie infettive: la mixomatosi e la malattia emorragica virale.

La mixomatosi è una malattia infettiva virale causata da un Poxvirus, che viene trasmessa tramite le zanzare o le pulci dei conigli come anche, seppur più difficilmente, tramite contatto diretto. Provoca abbattimento, congiuntivite con scolo, formazione di noduli su testa/arti/genitali e anoressia, portando a scadimento delle condizioni corporee quindi a morte nell’arco di pochi giorni.

La malattia emorragica virale (MEV) invece è una malattia infettiva virale causata da un Calicivirus, che viene trasmessa sia per contatto diretto (mediante secreti ed escreti) che tramite vettori (zanzare, mosche, pulci). Provoca gravi lesioni polmonari ed epatiche, che spesso portano a morte improvvisa dell’animale. In altri casi invece si possono osservare sintomi neurologici come crisi, testa ruotata ed incoordinazione.

Oggi parleremo proprio di quest’ultima in quanto sempre di più stiamo riscontrando, in conigli regolarmente vaccinati, sintomatologia ascrivibile alla MEV. Questo succede perché è stata trovata una mutazione del virus, che non viene coperta dal vaccino classico.

La nuova variante, chiamata MEV-2 o RHD-2, risulta ancora più pericolosa, colpendo conigli già dai 15 giorni di vita (a differenza della MEV che si può presentare a partire dai 50 giorni) e con mortalità che arriva al 90%. La sintomatologia clinica è molto simile a quella classica, ma spesso viene diagnosticata dopo il decesso dell’animale, vista la rapidità del decorso.

Questa variante è stata riscontrata in conigli di allevamento già nel 2010, ma negli ultimi mesi sono stati descritti molteplici casi anche nei conigli domestici in Italia. Fortunatamente, dal momento che il vaccino della MEV classica non protegge dalla MEV-2, sono già presenti in commercio vaccini mono o bi-valenti. In questo modo, per i coniglietti già vaccinati possiamo utilizzare il monovalente, andando a completare la protezione vaccinale, mentre per chi dovesse aver bisogno del richiamo, consigliamo di utilizzare direttamente il bivalente, che copre per entrambi i ceppi.

Per qualsiasi dubbio o domanda riguardo la protezione vaccinale del vostro coniglietto, non esitate a contattarci al numero: 051355066.

© 2018 Officina Veterinaria Olistica del Dr. Filippo Pilati | via Fornasini 43/A-B, Bologna | P.IVA 02783621200 | C.F.: PLTFPP63A16A944Q |

privacy policy
X